IL GIOCO E' RISERVATO AI MAGGIORI DI 18 ANNI E PUO' CREARE DIPENDENZA PATOLOGICA
I CONTENUTI DI QUESTO SITO SONO RISERVATI AI MAGGIORENNI.

Il Burraco

Previsioni del Tempo


Uno dei più conosciuti giochi di carte è il burraco, derivante dalla pinnacola, che si gioca con due mazzi di carte francesi (ciascuno formato da cinquantaquattro carte) tra le quali vanno inclusi i Jolly. Si va da un minimo di due giocatori a un massimo di quattro (nel caso di tre partecipanti mutano le dinamiche di gioco).

In genere si utilizzano due mazzi di colori diversi, con quattro semi ciscuno cioè picche, cuori, quadri e fiori. L'obiettivo del burraco è quello di raggiungere il numero maggiore di combinazioni ottenendo più punti rispetto all'avversario; per vincere bisogna calare sul tavolo una combinazione formata da almeno sette carte e rimanere senza carte in mano.

Le combinazioni possono essere di tre tipi: impure se necessitano dell'ausilio di un jolly e di una pinella (vedremo più tardi di cosa si tratta), pure qualora le due alternative non siano necessarie, e semipure se nascono dall'unione di otto carte comprese jolly e pinella.

Ecco alcuni termini comuni nel burraco: il "monte degli scarti" è l'insieme delle carte posizionate accanto al mazzo, scoperte, che rappresentano gli scarti di ogni giocatore, si "cala" quando il giocatore sfrutta le sequenze di carte o le combinazioni, e si "attacca" quando aggiunge carte alle combinazioni o sequenze. I "pozzetti" sono i due mazzetti di undici carte.

A burraco si può vincere arrivando a cinquecentocinque, a mille e cinque oppure a duemila e cinque (punteggio standard). Vediamo ora le regole e il calcolo del punteggio relativi al burraco, soffermandoci sulla preparazione del gioco.